Al momento il tuo carrello è vuoto Carrello
La figlia di Iorio BIBLIOTECA Digitale » Italiano » Prosa » D'Annunzio Gabriele
D'Annunzio Gabriele
La figlia di Iorio

La figlia di Iorio

Tragedia pastorale in tre atti, in versi sciolti
A cura di Walter Raffaelli
La figlia di Iorio è una “tragedia rustica d’argomento abruzzese” –  come la definì lo stesso D’Annunzio –  in tre atti, scritta nell’estate del 1903. Fu rappresentata nel marzo del 1904 ed ebbe immediato e indiscusso successo: La figlia di Iorio è stata per lunghissimo tempo considerata l’unica opera teatrale di D’Annunzio veramente riuscita. La tematica affrontata, ispirata a un quadro del suo amico pittore Francesco Paolo Michetti, ha infatti caratteristiche care al verismo: la fanciulla che, corrotta, inesorabilmente si perde acquistando così un fascino tragico e maledetto. Mila rappresenta infatti la femminilità rovinosa che scatena l’“ossessione carnale” che costituisce spesso uno dei temi trattati da D’Annunzio. Nello stesso tempo Mila incarna l’eroina che per amore consapevolmente sceglie il sacrificio.
« Prec Succ »
Lingua italiano
Pagine 151
Formato pdf (digitale)
Anno di pubblicazione 2019
€ 1.00
Quantità
Questo sito offre la possibilità di essere aggiornati sulle novità della casa editrice e di acquistare direttamente quei titoli che non sempre sono presenti in libreria.

info@raffaellieditore.com
RAFFAELLI
EDITORE

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter.




Raffaelli Editore

Vicolo Gioia 10 47921 - Rimini (Italia)
Tel (+39) 0541 21552 P.iva 02181230406
Copyright © 2012 by Raffaelli Editore, Rimini :: Tutti i diritti riservati :: Privacy
Software Commercio Elettronico by Pianetaitalia.com